La (mezza)notte di FotoGrafia. Inaugurazione della mostra Confini/ Boundaries

 

13/04/2007

Il Festival presenta la (mezza)notte di FotoGrafia, un evento tutto dedicato all’immagine, con proiezioni, incontri e visioni, che si svolgerà venerdì 13 aprile dalle 19.30 all’interno del parco della Casa del Jazz. L’occasione è l’inaugurazione della mostra Confini/Boundaries, esposta nel parco della casa del Jazz, che presenta una selezione di immagini scelte tra le centinaia arrivate grazie al concorso indetto da ‘CreActive’ e ‘Sguardo Urbano’ su flickr.com, la più vasta comunità mondiale di photosharing, che raggruppa circa due milioni di fotografi di tutto il mondo. L’obiettivo è sperimentare nuovi progetti fotografici di contaminazione tra le comunità virtuali di internet ed eventi reali. 760 le foto in concorso di cui 70 in mostra, 1.150 i fotografi da tutto il mondo che hanno aderito all'iniziativa. Nel corso della serata le foto della mostra Confini/Boundaries rielaborate in video da Pintaycolorea di FLxER.net, la community on line di visual artists e vjing composta da oltre 8 mila utenti di tutto il mondo. La serata diventa un’occasione inedita di incontro tra due community web mondiali; dal virtuale al reale. Saranno presenti all’evento i flickers di Seattle, Londra, Roma, Napoli, Milano, Palermo Il programma della (mezza)notte di FotoGrafia prevede anche una serie di slide shows di fotografi che hanno partecipato alle precedenti edizioni del Festival come Marco Anelli, che propone tre suoi lavori: Di Te, un ritratto del mondo animale come metafora della società umana, dei suoi conflitti e sentimenti; Il calcio, (FotoGrafia 2006) in cui mette in risalto la messa in scena del rito calcistico, con le sue passioni, il dolore, la gioia, la gestualità agonistica e il suo nuovo progetto, Tetris. Eva Frapiccini, Arianna Forcella e Silvia Camporesi presentano invece il risultato del workshop 'Sarajevo-Some other city- Alexandria-Kairos' a cui hanno partecipato nell'ambito del XXIII International Festival Sarajevo Winter. Aniello Barone presenta Detta Innominata, un lavoro ambientato proprio nella via in cui abita nel quartiere di San Giovanni a Teduccio a Napoli, che da il titolo alla mostra. Una studio fotografico sulla realtà del suo quartiere, un ex area industriale ora in via di rifacimento. Oltre a questo, una serie di immagini realizzate a Tashakur da Gabriele Torsello, il fotoreporter italiano sequestrato in Afghanistan. Alle proiezioni di immagini si affiancano i due film realizzati da Paolo Gioli, pittore, fotografo, cineasta, che inventa e sperimenta tecniche di vario tipo nel campo dell’immagine. Il suo Filmarilyn, dedicato alla figura di Marilyn Monroe, rappresenta una sorta di catena fotografica di immagini dell’attrice americana, simbolo di una fragile e tragica sensualità femminile. A concludere il ricco programma, due video interviste a due grandi protagonisti di FotoGrafia 2007: Graciela Iturbide, la fotografa messicana autrice della Commissione Roma e Philippe Ramette, vincitore del premio Alcatel Lucent, partner del Mese Europeo della Fotografia.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >