Modigliani tra segno e tradizione

Modigliani
 

28/03/2012

Roma - Palazzo della Cancelleria, a Roma, ospita fino all'11 aprile la mostra 'Modigliani. Segno e tradizione', organizzata da Modigliani Institut e Keren Hayesod. Sono esposti ottanta fra disegni e documenti che ricostruiscono un originale percorso sulle radici creative del genio livornese, mostrando per la prima volta le tracce del suo forte legame alla cultura ebraica. L’esposizione curata dal professore Christian Parisot, Presidente del Modigliani Institut e biografo ufficiale dell’artista, presenta una raccolta di circa ottanta materiali fra disegni e documenti dell’Archivio Modigliani, insieme ad opere della Scuola di Parigi. Il segno che definisce i contorni dei volumi, la linea ferma che in pochi tratti rivela l’essenza della figura, trasmette energia, emozione, forza espressiva, svela l’esperienza della tradizione del grande disegnatore, ricama con segni appena leggibili, nasconde segni esoterici e numeri cabalici. Come nel caso di un piccolo carnet esposto per la prima volta, in cui Modigliani incrocia l’immagine inconfondibile della sua “donna portatrice del mondo” con le dieci “sephirot” della Qabbalah ebraica, i principi basilari, le dieci modalità attraverso cui Dio si proietta sul mondo. Immagini misteriose quanto essenziali, che rivelano il legame mai dissolto di Modigliani con le tradizioni familiari.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >