GATE #2 – DIALOGO INFINITO • Giancarlo Neri

 
DESCRIZIONE:
GATE #2 (δυο) – DIALOGO INFINITO


La seconda porta ha il nome di Dialogo Infinito. E’ la porta del confronto del viaggiatore con l’alterità. Lo strumento per la scoperta del proprio compagno di viaggio, l’altro da sé. Specchio che si confronta nella cornice ideale di due sedute che si proiettano in un infinito dialogo a due.

L’opera è in ferro. Materiale che nasce per tramite del fuoco. Materia in transito, soggetta a corruzione al contatto con l’ossigeno, che esprime la volontà su cui si fonda il secondo varco, quello del confronto con il diverso da noi. La scoperta della Vita per tramite della corruzione della materia.

In quest’opera lo sguardo del viaggiatore è incluso in Dialogo Infinito. E’ questo il passaggio indicato per la seconda tappa verso l’IN-perfezione. La Parola.

"E’ un dialogo antico, moderno e futuro. Si guarda, si attraversa, si vive e si immagina, proprio come l’infinito. Acciaio e spirito, sedie e nuvole; l’arco finito e infinito della vita.

Sono entusiasta della possibilità di realizzare un’opera lungo la Via Francigena, dove è evidente, per la natura stessa dei luoghi e del cammino intrapreso dai viandanti, il rapporto tra paesaggio e spirito, tra fatica e contemplazione, tra leggerezza e profondità. Il luogo prescelto per la collocazione di Dialogo Infinito è un prato, circondato da alberi, nella splendida Valle del Sorbo, tra i comuni di Campagnano e Formello, poco distante dal Santuario della Madonna del Sorbo. Oltre alla grande bellezza del luogo mi ha molto colpito la presenza, elegante e tranquilla, di mucche e cavalli che pascolano liberamente nei prati. Spesso, insomma, l’opera si presenterà ai viandanti come una sorta di tableau vivant: un’occasione, per quanto mi riguarda, più unica che rara."

GIANCARLO NERI


COMMENTI
Mappa