Attenzione: alcuni musei, gallerie e luoghi espositivi potrebbero essere temporaneamente chiusi al pubblico.

Mostra Max Ernst a Milano. Le informazioni sulla mostra Max Ernst, i curatori, gli orari di ingresso, il costo dei biglietti, i numeri per prenotare, il comunicato stampa sulla mostra Max Ernst del museo Palazzo Reale di Milano.

Max Ernst, L’Ange du Foyer, 1937. Olio su tela, 54x74 cm. Private Collection

Max Ernst, L’Ange du Foyer, 1937. Olio su tela, 54x74 cm. Private Collection

Mappa

Scheda Mostra

Max Ernst

Max Ernst


  • Luogo: Palazzo Reale
  • Curatori: Martina Mazzotta e Jürgen Pech
  • Enti promotori:
    • Comune di Milano Cultura
    • Palazzo Reale
    • Electa
  • Città: Milano
  • Provincia: Milano
  • Data inizio: 04 Ottobre 2022
  • Data fine: 26 Febbraio 2023
  • Costo del biglietto: Intero € 14, Ridotto € 12, Abbonamento Musei Lombardia € 10, valido anche per Soci Orticola in possesso della tessera per l'anno in corso, Ridotto speciale € 6, Famiglie 1 o 2 adulti Ridotto €10; bambini da 6 a 14 anni Ridotto speciale; fino a 5 anni gratuito
  • Telefono per informazioni: +39 02 884 45 181
  • E-Mail info
  • Sito ufficiale

Comunicato Stampa:

È in programma a Milano per l’autunno 2022, in seguito a un lungo lavoro di ricerca, la prima retrospettiva in Italia su Max Ernst (1891-1976), pittore, scultore, incisore, poeta e teorico dell’arte tedesco, poi naturalizzato americano e francese.
La mostra, promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, da Palazzo Reale con Electain collaborazione con Madeinart è curata da Martina Mazzotta e Jürgen Pech.

Più
 di 200 le opere tra dipinti, sculture, disegni, incisioni, libri, gioielli provenienti da musei, fondazioni e collezioni private. Tra questi: Tate-Londra, Peggy Guggenheim Collection-Venezia, Musei Vaticani-Roma, Fondazione Beyeler-Basilea, Max Ernst Museum-Brühl, Centre Pompidou-Parigi, Thyssen-Bornemisza-Madrid.

L’immensa vastità di temi e sperimentazioni dell’opera di Ernst si spalma su settant’anni di storia del XX secolo, tra Europa e Stati Uniti, sfuggendo costantemente a una qualsivoglia definizione tangibile.

Pictor doctus
, profondo conoscitore e visionario interprete della storia dell’arte, della filosofia e della scienza, Max Ernst viene presentato in questo contesto quale umanista in senso neo-rinascimentale.