Hokusai e gli altri: in Italia l’inizio d’anno è all’insegna dell’arte orientale

Wikicommons | Hokusai, La grande onda
 

07/01/2013

L’Oriente del passato con il famoso Hokusai che ispirò l’arte impressionista, e quello del presente con lo scultore giapponese naturalizzato in Italia Kengiro Azuma e l’artista vietnamita Danh Vo sono al centro di tre mostre in apertura.

Nel Castel Lagopesole, l’ultima delle residenze volute dall’imperatore Federico II di Svevia in terra di Basilicata, è stata inaugurata proprio oggi la mostra “Matera, Azuma e il Castel Lagopesole”, promossa dall’ Area Programma Alto Basento e Comune di Avigliano e organizzata dal MUSMA. Museo della Scultura Contemporanea. Il Castello di Lagopesole ospiterà, sino al 5 maggio 2013, una selezione di opere che l’artista giapponese Kengiro Azuma nato a Yamagata nel 1926 ha realizzato in occasione della sua permanenza nella città dei Sassi nel 2010.

L’11 gennaio a Roma, presso Villa Medici, si apre la mostra personale di Danh Vo, "Chung ga opla" in programma fino al 10 febbraio 2013. Nato a Saigon, nel 1975, Danh Vo si è imposto in pochi anni come una delle voci più singolari nel panorama artistico internazionale grazie al linguaggio personalissimo, che fonde autobiografia e grande narrazione, con cui tratta i grandi temi della storia, come il colonialismo, l’imperialismo economico e culturale, il rapporto tra Occidente e Oriente e la guerra.

Genova
, invece al Galata Museo del Mare celebra il maestro giapponese Hokusai di Genova con la mostra "La grande onda. Omaggio ad Hokusai", che ospita opere di artisti italiani e stranieri ispirate a quelle del grande pittore e incisore che visse a Tokio tra Sette e Ottocento.







COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >