Un libro sull'agente segreto che recuperò opere d'arte dai nazisti

Le battaglie per l'arte. Da Rodolfo Siviero a George Clooney

"American GIs hand-carried paintings down the steps of the castle under the supervision of Captain James Rorimer." (Photo credit: NARA / Public Domain)
 

E.B.

10/02/2014

Mentre le sale cinematografiche italiane si preparano al lancio di "The Monument Men", il nuovo film di George Clooney che uscirà il 13 febbraio, Luca Scarlini presenta una pubblicazione dal titolo "Siviero contro Hitler. La battaglia per l'arte" .

Il libro, edito da Skira, racconta le vicende dello studioso e "agente segreto" italiano Rodolfo Siviero, che durante la Seconda Guerra Mondiale contribuì a salvare numerose opere dall'esproprio messo in atto dai nazisti.

L'argomento, fino ad ora piuttosto ignorato dai media, era stato portato alla ribalta nei mesi scorsi in seguito al ritrovamento di 1.500 tele trafugate tra gli anni '30 e '40. Tra le opere "degenerate", il cui valore complessivo si aggirerebbe intorno al miliardo di euro, vi erano anche capolavori realizzati da Picasso, Matisse, Chagall, Klee e Kirchner.

La stessa sorte durante il periodo nazista era toccata al "Boulevard Montmartre. Matinée de Printemps" di Camille Pissarro, che proprio lo scorso 5 febbraio è stato aggiudicato all'asta da Sotheby's a Londra per la cifra record di 19,7 milioni di sterline.


Consulta anche:
L'elenco nazista delle opere d'arte sarà pubblicato online 

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE