Max Ernst e i suoi amici surrealisti

Opere Surrealiste
 

06/09/2002

Il Museo del Corso di Roma celebra i protagonisti del movimento surrealista attraverso una mostra straordinaria: venticinque opere di Max Ernst realizzate tra il 1912 e la fine degli anni ’60, accanto ai lavori dei suoi amici surrealisti Andrè Breton, Salvador Dalì, Jean Arp e Giorgio De Chirico. L’esposizione segue le due grandi collettive Parigi e Londra ed è curata da Arturo Schwarz, critico gallerista, poeta, mercante, uno degli ultimi superstiti ad avere partecipato al Surrealismo e ad averne conosciuto i testimoni. La mostra di impianto storico, segue un percorso cronologico illustrando il movimento artistico dalle fasi iniziali e nella sua evoluzione fino agli anni Sessanta. Le centodieci opere presentate provengono dalle più importanti collezioni europee e statunitensi. Il nucleo centrale del percorso espositivo è costituito da circa venticinque dipinti storici di Max Ernst realizzati durante l’intera carriera del l’artista, dagli oli sui cartoni, al “frottage”, alla tecnica del collage. A questo nucleo centrale si aggiungono molti lavori, scelti tra i più rappresentativi, dei suoi amici artisti, che, non a caso, sono anche i maggiori protagonisti dell'esaltante avventura surrealista: Jean Arp, Victor Brauner, André Breton, Leonora Carrington, Salvador Dalì, Giorgio De Chirico, Marcel Duchamp, Alberto Giacometti, Konrad Klapheck, Wifredo Lam, Jacqueline Lamba, René Magritte, Man Ray, André Masson, Sebastian Matta, Joan Mirò, Meret Oppenheim, Francis Picabia, Remedios, Dorothea Tanning, Yves Tanguy e Toyen. L'esposizione propone, una serie di disegni realizzati dagli artisti a più mani in un gioco che essi consentiva di mettere in pratica il concetto della libera associazione di immagini, al fine di creare una sensazione di smarrimento. Raramente esposti, questi cosiddetti "cadavres exquis" costituiscono un'ulteriore testimonianza della profonda ricerca degli artisti surrealisti nel desiderio di trovare una forma d'arte costituita dall'assoluta libertà di espressione. "Max Ernst e i suoi amici surrealisti" Museo del Corso - Fondazione Cassa di Risparmio via del Corso 320, Roma Fino al 3/11/02 Orario: 10.00-20.00; chiuso il lunedì Informazioni:tel. 06/6786209

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >