Oaxaca

Opera di Maximino Javier
 

23/07/2003

A Torino l'estate di Palazzo Bricherasio è dedicata all'arte di culture lontane, la rassegna di quest'anno celebra il Messico ed in particolare la città di Oaxaca, "culla dell'arte messicana". In mostra fino al 24 agosto 2003, e per la prima volta in Italia, la suggestione dell'opera di grandi maestri come Francisco Toledo, Rodolfo Morales e Sergio Hernandez. La mostra, curata da Sergio Risaliti e Carlos Aranda accosta ad artisti ormai conosciuti a livello mondiale, ai nuovi e giovani talenti: Guillermo Olguin, che dipinge sogni e visioni, adolescenti ed animali con forte carica espressiva; Maximinio Javier, che ripropone sulle sue tele i personaggi del suo villaggio natale; Filemon Santiago, che crea opere sui temi deserto, le donne, i colori; e ancora Ruben Leyva e Alejandro Santiago. L'immaginazione, i personaggi reali e immaginari accomunano tutti questi artisti; magia, mito, storia, motivi popolari e tradizioni, convivono in espressioni e tecniche diverse in ciascuno degli artisti coivolti. Le sale di Palazzo Bricherasio presentano un suggestivo itinerario in questa Tierra de Arte, densa di colori, suoni e profumi tropicali. La mostra è inoltre arricchita da una sezione fotografica a cura della Fondazione Italiana per la Fotografia in collaborazione con Cinemazero (Prodenone), dedicata alla grande Tina Modotti una dei maggiori protagonisti della storia e dell'arte del Messico rivoluzionario. Prizefighter OAXACA, TERRA D'ARTE Fino al 24 agosto 2003 Palazzo Bricherasio, Torino Tel. 011/5711805 Tel. 011/5711806

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >