Il Baciccio

Giovan Battista Gaulli

Genova 08/05/1639 - Roma 02/04/1709

PITTORE

Biografia

Si formò nella bottega dei Borzone, rimanendo influenzato dalle opere di Rubens e Van Dyck. Nel 1657, dopo aver perso la sua famiglia a causa della peste, si trasferì a Roma dove divenne membro dell’Accademia di San Luca. A partire dal 1664 entrò nell’orbita di Bernini, con il quale l’amicizia e la collaborazione si interruppe solo alla morte di Gian Lorenzo nel 1680. Fu grazie a questo legame che Gaulli affrescò i pennacchi della cupola di Sant’Agnese in Agone, lavorò in Sant’Andrea al Quirinale e San Francesco a Ripa, e ottenne le committenze per la chiesa del Gesù, dove decorò il presbiterio, la cappella di sant’Ignazio, ma soprattutto il suo capolavoro assoluto nella volta raffigurante il Trionfo del Nome di Gesù (1674-79). Dopo essere tornato da un breve soggiorno a Genova, nel 1707 si occupò di un’altra grande volta chiesastica, quella per i SS. Apostoli con il Trionfo dell’ordine francescano.
Si affermò anche come ritrattista, arrivando a realizzare persino i ritratti dei pontefici Clemente IX e Clemente X.

COMMENTI:

Biografie di: Il Baciccio

  • Biografia: Baciccio

    Dal 1660  circa lavorò a Roma; grandemente influenzato da G. L. Bernini, che lo protesse, quasi ne divenne l'interprete in pittura, con una genialità e un virtuosismo per la grande decorazione tali da farne una delle figure più rappresentative del barocco non solo romano. Dopo ...

Notizie dal Web

Vedi Anche


Opere in Italia
 
Opere nel Mondo