Fotografia astratta, al di là del visibile

© Anna Carmosino

 

Dal 24 Giugno 2019 al 06 Luglio 2019

Milano

Luogo: Istituto dei Ciechi di Milano

Indirizzo: via Vivaio 7

Orari: lunedì-venerdì, 10:00-13:00 e 15:00-19:00


Comunicato Stampa:

In occasione di Milano Photofestival 2019, kermesse fotografica giunta ormai alla 14^ edizione, lunedì 24 giugno 2019 alle 18:00 all’Istituto dei Ciechi di Milano inaugura la mostra “Fotografia astratta, al di là del visibile”, organizzata da Istituto Italiano di Fotografia e Notturno ONLUS per presentare l’esito di un inedito progetto dedicato alla fotografia per non vedenti ed ipovedenti.

La mostra nasce da una suggestione inedita: si può vivere un’immagine percependone anche i profumi, toccandone le emozioni che essa trasmette e ascoltandone la melodia? Le fotografie esposte saranno installazioni da vivere con tutti i sensi, attraverso fragranze, oggetti e suoni evocativi, diventando accessibili a vedenti e non vedenti.

L’esposizione, patrocinata dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Nazionale, resterà aperta al pubblico fino a sabato 6 luglio. Le 52 fotografie in mostra, che dopo la tappa milanese saranno esposte a Bari e Catania, sono state stampate dallo sponsor tecnico HP.

Prenderanno parte all’evento la Testimonial del Progetto Notturno Rita Di Cugno, l’Associazione Politeama di Monza con lo psicologo Walter Orioli e il teatroterapeuta Roberto Motta e il Gruppo Teatro Fragile di Treviolo (BG) con l’attore Carlo D'Addato.

Il progetto fotografico

Il progetto fotografico in mostra è frutto di un percorso di collaborazione durato un anno tra gli studenti di Istituto Italiano di Fotografia, il fotografo Massimo Cangelli e la filosofa Debora Di Cugno dell’associazione Notturno ONLUS. Gli studenti del Corso Professionale Biennale di Fotografia e del Corso Serale Annuale di Fotografia Full Advanced hanno affrontato un percorso sensoriale tra i colori dell’invisibile, producendo immagini poetiche e fuori dall’ordinario che riflettono sui tanti modi di percepire il mondo con differenti punti di vista. Gli studenti si sono confrontati con persone cieche ed ipovedenti cercando di approcciare il visibile attraverso la sinestesia, ovvero intuendo la realtà con l’utilizzo di tutti i sensi, e facendo riecheggiare la riflessione nelle immagini. Buio, invisibile, ombre, immaginazione, mosso, sfocato, forme riflessi fuori fuoco, closeup sono i concetti base che hanno dato origine agli scatti in mostra che rivelano un invisibile che si svela a chi sa guardarlo.

Un workshop fotografico per non vedenti e ipovedenti

Martedì 25 giugno 2019 Istituto Italiano di Fotografia e Notturno ONLUS proporranno il primo workshop gratuito di fotografia per persone non vedenti ed ipovedenti presso la sede di Istituto Italiano di Fotografia (via Enrico Caviglia 3, Milano).

Un’esperienza totalmente nuova ed entusiasmante guidata dal fotografo Massimo Cangelli e dalla filosofa non vedente Debora Di Cugno con la collaborazione degli allievi di IIF che hanno partecipato al workshop “Fotografia astratta, al di là del visibile”. Non si fotografa soltanto con gli occhi, ma anche col cuore, immortalando emozioni che si potranno ricordare per sempre, una fotografia accessibile a tutti, una fotografia che non è perfezione dell’immagine, ma emozione sempre viva.
La partecipazione è gratuita previa prenotazione (info@progettonotturno.com | 3462284216).

Fotografi in mostra: Acquaviva Valentina | Biagini Micaela | Candusso Sabina | Carmosino Anna | Cattelan Annalaura | Galizzi Milena | Guastella Irene | Hulnaza Karymava (Cristina Ceglie) | Lanno Andrea | Lotto Matteo | Matteo Colombo | Mazzara Bologna Stefania | Paba Marta | Passadore Violante | Pravettoni Riccardo | Salito Gorino | Verri Davide | Raffaele Beatrice

Inaugurazione con welcome drink: lunedì 24 giugno 2019, ore 18:00

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI