La ceramica disegnata. Oggetti e Prototipi dal Museo Alessi

La ceramica disegnata. Oggetti e Prototipi dal Museo Alessi

 

Dal 30 Giugno 2019 al 20 Ottobre 2019

Laveno-Mombello | Varese

Luogo: MIDeC – Museo Internazionale del Design Ceramico

Indirizzo: Lungolago Perabò 5

Orari: venerdì e sabato 15-20; domenica 10-13 / 14-19; Dai 1° ottobre: venerdì, sabato e domenica 10-13 / 14-17

Curatori: Lorenza Boisi

Telefono per informazioni: +39 0332 625551

E-Mail info: segreteria@midec.org

Sito ufficiale: http://www.midec.org


Comunicato Stampa:
MIDeC ha il piacere di presentare la mostra LA CERAMICA DISEGNATA - Oggetti e Prototipi dal MUSEO ALESSI a cura di Francesca Appiani, curatrice del MUSEO ALESSI - Omegna e Lorenza Boisi, direttore artistico di MIDeC -Museo Internazionale del Design Ceramico - Laveno Mombello.

Caratterizzata da un’esperienza di stupore, euforia estetica e riflessione, la mostra riunisce, nelle due sale del piano nobile di Palazzo Perabò, una selezione di Ceramiche e Porcellane, nonché prototipi e studi progettuali dalla prestigiosa collezione del MUSEO ALESSI di Omegna.

Il MUSEO ALESSI nasce nella primavera del 1998 con finalità di conservazione e valorizzazione di tutti gli oggetti, i disegni, le immagini ed i materiali che variamente documentano la vicenda aziendale ALESSI e la sua storia di ricerca. La selezione in mostra racconta, attraverso alcuni pezzi di estrazione e natura eterogenee, alcuni capitolidell’indagine di ALESSI nel comparto specificatamente ceramistico, presentando oggetti destinati alla produzione ed alla distribuzione commerciale, ma anche oggetti che rivelano il percorso progettuale e la sua intrinseca natura di disamina elettiva, così come studi formali e sperimentazioni di orientamento artistico, che dipartono da un impiego alternativo-poetico di pezzi di design di produzione seriale, incipit di forma e partenza per lo sviluppo di pezzi unici.

Porcellane, progetti, opere originali e multipli, insieme ad oggetti di sperimentazione e realizzazioni artistiche testimoniano la possibilità di trattamento della materia e di formalizzazione ceramica, firmata da grandi nomi del design italiano ed internazionale, quali Alessandro Mendini, Doriana e Massimiliano Fuksas, Ettore Sottsass, Andrea Branzi, Hani Rashid e molti altri, nonché luoghi di tangenza tra arte concettuale, pittura, scultura e design nelle collaborazioni con i grandissimi del contemporaneo storico, della Transavanguardia e dell’arte concettuale, interpreti del calibro di: Alighiero Boetti, Nicola De Maria, Nanda Vigo, Luigi Ontani, Gianni Colombo, etc.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI