Fondazione Accorsi Ometto – Museo delle Arti Decorative

Torino, Via Po 55

 
  • Indirizzo: Via Po 55
  • E-Mail: info@fondazioneaccorsi-ometto.it
  • Telefono: + 39 011 837688
  • Apertura: da martedì a venerdì 10-13 e 14-18
    Sabato e domenica 10-13 e 14-19
    Lunedì chiuso.
    Visita guidata al museo obbligatoria ogni ora.
  • Costo: Museo (con visita guidata): intero €10, ridotto €8, gratuito per bambini fino a 12 anni.

    Per ulteriori informazioni su offerte speciali, tariffe scontate e agevolazioni si consiglia di consultare il sito web o di contattare l'ufficio informazioni.

  • Trasporti: Fermate 476 e 477 S. ottavio: linee 13, 13/, 15, 55, 56, 61, Star 1.
  • Durata Visita: 2 ore circa
 
DESCRIZIONE:
Il museo, istituito nel 1999, nasce intorno alla raccolta dell'antiquario Pietro Accorsi (1891-1982), grande appassionato di mobili e arredi del Settecento. La collezione è allestita in un palazzo, costruito da Amedeo di Castellamonte nel 1684, che può ben definirsi una casa-museo di straordinaria ricchezza con opere di gusto rococò e del periodo neoclassico. Il secondo nome dell’istituto è relativo a Giulio Ometto, presidente della fondazione. Tra le opere conservate, si segnalano ben cinque mobili di Pietro PIffetti, il più grande ebanista torinese del XVIII secolo, tra cui un “doppio corpo” del 1738 costituito da diversi tipi di legno, tartaruga e madreperla.
COMMENTI

LE MOSTRE

Dopo Leonardo. Francesco Salviati e il disegno nella Firenze del Cinquecento Dopo Leonardo. Francesco Salviati e il disegno nella Firenze del Cinquecento DAL 31/10/2019 AL 12/01/2020 Giovanni Migliara. Viaggio in Italia Giovanni Migliara. Viaggio in Italia DAL 28/02/2019 AL 16/06/2019 Da Piffetti a Ladatte. Dieci anni di acquisizioni alla Fondazione Accorsi-Ometto Da Piffetti a Ladatte. Dieci anni di acquisizioni alla Fondazione Accorsi-Ometto DAL 15/02/2018 AL 03/06/2018 1895-1925. La giornata di una signora. Abiti della collezione Roberto Devalle 1895-1925. La giornata di una signora. Abiti della collezione Roberto Devalle DAL 19/10/2017 AL 07/01/2018 Dal Futurismo al ritorno all'ordine. Pittura italiana del decennio cruciale 1910-1920 Dal Futurismo al ritorno all'ordine. Pittura italiana del decennio cruciale 1910-1920 DAL 01/03/2017 AL 18/06/2017 Conversazioni d'Arte Conversazioni d'Arte DAL 02/10/2016 AL 15/01/2017 Carlo Pittara e la Scuola di Rivara. Un momento magico dell’Ottocento pedemontano Carlo Pittara e la Scuola di Rivara. Un momento magico dell’Ottocento pedemontano DAL 22/09/2016 AL 12/02/2017 Apertura dello studiolo di Pietro Accorsi Apertura dello studiolo di Pietro Accorsi DAL 29/07/2016 AL 31/12/2017 I Maestri dell’Accademia Albertina - Andrea Gastaldi. Le opere e i giorni I Maestri dell’Accademia Albertina - Andrea Gastaldi. Le opere e i giorni DAL 15/06/2016 AL 11/09/2016 Spiritelli, amorini, genietti e cherubini. Allegorie e decorazione di putti dal Barocco al Neoclassico Spiritelli, amorini, genietti e cherubini. Allegorie e decorazione di putti dal Barocco al Neoclassico DAL 19/02/2016 AL 25/06/2016 Giovedì sera a Palazzo Giovedì sera a Palazzo DAL 08/10/2015 AL 10/12/2015 Divisionismo tra Torino e Milano. Da Segantini a Balla Divisionismo tra Torino e Milano. Da Segantini a Balla DAL 16/09/2015 AL 10/01/2016 Fascino e splendore della porcellana di Torino. Rossetti, Vische, Vinovo 1737-1825 Fascino e splendore della porcellana di Torino. Rossetti, Vische, Vinovo 1737-1825 DAL 30/01/2015 AL 28/06/2015 Louis Michel Van Loo. Le tre principessine di Casa Savoia Louis Michel Van Loo. Le tre principessine di Casa Savoia DAL 11/11/2014 AL 11/01/2015 Giovedì sera a Palazzo. Giovanni Battista Quadrone Giovedì sera a Palazzo. Giovanni Battista Quadrone DAL 02/10/2014 AL 08/01/2015 Giovanni Battista Quadrone. Un “iperrealista” nella pittura piemontese dell’Ottocento Giovanni Battista Quadrone. Un “iperrealista” nella pittura piemontese dell’Ottocento DAL 19/09/2014 AL 11/01/2015
Mappa