Gli appuntamenti da non perdere sul piccolo schermo

Da Botticelli a Bill Viola, la settimana dell'arte in tv

© Bill Viola
 

Francesca Grego

26/07/2021

Una settimana di grandi incontri attende gli appassionati di arte sul piccolo schermo: i maestri del Rinascimento, le icone del moderno e le star del contemporaneo sono pronti a raccontarsi al pubblico televisivo dal 26 luglio al 1° agosto, tra biopic e documentari, storie poco note e capolavori da riscoprire. 
Ecco gli appuntamenti da segnare in agenda.

Botticelli, Palladio, Canova: il ritorno degli old master
Dalla Nascita di Venere alla Primavera, Sandro Botticelli ha influenzato generazioni di artisti. Lo scopriremo nei dettagli venerdì 30 luglio alle 20.15 su Rai 5 nel documentario Botticelli, la bellezza eterna. Girato dalla regista tedesca Grit Lederer, il lungometraggio ripercorre i viaggio e le vicende dei capolavori del maestro da Firenze a Berlino, Parigi, New York, dove hanno ispirato artisti come Orlan, Joaquin Gray, David LaChapelle. 


Sandro Botticelli, Venere (dettaglio), 1495-1497 circa (© MiC - Musei Reali, Galleria Sabauda)

Un altro big del Rinascimento, Andrea Palladio, si racconta sugli schermi di Sky Arte HD. Nel documentario Palladio, in onda mercoledì 28 alle 16.30, ripercorreremo la storia del geniale scalpellino veneto che cambiò per sempre l’architettura, dalle bellissime ville del vicentino ai palazzi più rappresentativi del Neoclassicismo americano, come la Casa Bianca. Venerdì 30 alle 16.30, sempre su Sky Arte, sarà invece la volta di Antonio Canova, che si presenta in tutto il suo splendore tra gioielli come le Tre Grazie o Amore e Psiche: ai suoi tempi richiesto da principi e grandi personaggio di tutta Europa e oggi protagonista in grandi musei come il Louvre e l’Ermitage, il grande scultore si svela a partire dal suo paese natale, Possagno (Treviso), dove ha sede un importante museo a lui dedicato. 


Van Gogh. Un nuovo modo di vedere I Courtesy Sky Arte

Da Van Gogh a Matisse, torna in scena la rivoluzione del moderno
La grande avventura della pittura moderna rivive in tv dai suoi esordi fino alle esplosive avanguardie novecentesche. Si comincia con un pittore curiosamente dimenticato e riscoperto solo a partire dal 2009: il documentario Joaquìn Sorolla. I viaggi della luce in onda giovedì 29 alle 19.25 su Rai5 ci permette di conoscerlo da vicino, ripercorrendone la storia singolare e mettendo in evidenza la dimensione internazionale del suo talento. E se mercoledì 28 Degas. Il corpo nudo esplora un aspetto particolarmente intrigante della produzione del maestro impressionista (su Rai 5 alle 19), giovedì 29 Van Gogh. Un nuovo modo di vedere (alle 18.15 su Sky Arte HD) presenta le ultime novità sull’autore dei Girasoli, nonché immagini esclusive e spettacolari dei gioielli conservati presso il Van Gogh Museum di Amsterdam. Con Matisse. Alla ricerca della luce (mercoledì alle 18.15) e Joan Mirò. Il fuoco interiore (giovedì alle 16.30), infine, Sky Arte ci proietta con energia nella stagione più calda del Novecento, alla scoperta di alcune delle innovazioni più audaci delle avanguardie.   


Christo e Jeanne-Claude, The Floating Piers, Lago d'Iseo, Itala, 2014-16 | Photo: Wolfgang Volz © 2016 Christo

Bill Viola, Christo, Banksy: una settimana con i protagonisti del contemporaneo 
I protagonisti del panorama italiano incontrano le più popolari star del firmamento artistico internazionale nella programmazione della settimana appena iniziata. Nel tardo pomeriggio di oggi, lunedì 26 luglio, su Rai 5 i documentari Leoncillo. Una fiamma che brucia (18.30) ed Ettore Spalletti. Così com’è (19.30) puntano i riflettori su due originalissimi talenti espressi dal Belpaese nella fase matura del XX secolo, mentre domenica mattina la rete Rai dedicata alla cultura svela i retroscena dell’artista più chiacchierato del momento in L’uomo che rubò Banksy
Su Sky Arte, invece, la video arte è di casa con la prima tv di Bill Viola. L’ultimo genio del Rinascimento, (sabato 31 alle 21.15), dedicato agli emozionanti esperimenti dell’artista americano attualmente in mostra al Palazzo Reale di Palermo. A seguire il documentario Christo. Walking on Water racconterà l’ultimo successo italiano del celebre land artist scomparso nel 2016, ovvero l’iconica passerella gialla di Floating Piers sospesa sul Lago d’Iseo. 


Bill Viola (New York 1951), Emergence 2002, Long Beach, CA, Bill Viola Studio







COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >