Collezioni museali e mercato dell’arte in mostra a Padova

Jacopo da Montagnana, I santi Agata, Francesco e Girolamo, Tavola, Padova Musei Civici
 

19/03/2012

Padova - “Ospiti al Museo. Maestri veneti dal XV al XVIII secolo tra conservazione pubblica e privata” è il titolo dell’esposizione che dal 31 marzo al 17 giugno 2012, ai Musei Civici agli Eremitani, proporrà una sessantina di opere tra dipinti, sculture e bronzetti di grandi artisti. Committenti, collezionisti e mercato dell’arte hanno sempre giocato un ruolo fondamentale nel determinare gli sviluppi della produzione artistica, stabilire le sorti dei suoi protagonisti, delineare i destini delle singole opere: talvolta confluite in raccolte museali destinate alla pubblica conservazione e fruizione, talaltra riservate al godimento privato o fluttuanti di collezione in collezione, di antiquario in antiquario, ancora alla ricerca di una collocazione definitiva. La mostra, curata da Davide Banzato ed Elisabetta Gastaldi, ha l’obiettivo di sviscerare le suggestioni del tema proponendo per la prima volta un dialogo tra le collezioni museali e il “mercato dell’arte” e in particolare con una serie sceltissima di opere - degli stessi autori e dello stesso contesto artistico - attualmente disponibili presso alcuni fra i più noti e importanti antiquari del panorama nazionale. Accanto ai lavori che il Museo custodisce e tutela, ecco dunque esposte opere che, per destino o scelte differenti, si muovono in ambito privato, ma che permettono uno stimolante confronto e offrono nuove occasioni di riflessione e conoscenza. In mostra saranno presenti opere di Jacopo da Montagnana, Andrea Briosco, Alessandro Vittoria, Paolo Veronese, Palma il Giovane, Padovanino, i Liberi, Giulio Carpioni, Francesco Guardi e di molti altri.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >