I mondi impossibili di Escher a Reggio Emilia

 

L.S.

13/07/2013

Reggio Emilia - Dal 19 ottobre al 23 febbraio, la Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia ospiterà 130 opere di Maurits Cornelis Escher, genio indiscusso della produzione grafica contemporanea europea, in una mostra curata da un Comitato scientifico coordinato dal matematico Piergiorgio Odifreddi e composto dal saggista e storico dell’arte Marco Bussagli; da Federico Giudiceandrea, collezionista e studioso di Escher; e da Luigi Grasselli matematico, docente e pro-rettore dell'Universita' di Modena e Reggio Emilia.

L’esposizione dedicata alla produzione dell’incisore olandese, dagli esordi alla maturità, accoglie lavori provenienti da grandi musei, biblioteche e istituzioni nazionali come la Galleria d'Arte Moderna di Roma e la Fondazione Wolfsoniana di Genova, e vanta il contributo di importanti collezioni private.
I visitatori potranno così ammirare xilografie e mezzetinte delle celebri costruzioni di mondi impossibili, le esplorazioni dell'infinito, e i motivi geometrici interconnessi che mutano in forme nuove.


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >