NUove frontiere dei beni culturali

Un gemellaggio multimediale in nome degli Etruschi

Il Sarcofago degli Sposi
 

Ludovica Sanfelice

20/10/2014

Roma - Il 23 ottobre, al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia verrà inaugurata la mostra “Apa, l’etrusco sbarca a Roma” (23 ottobre 2014 - 22 febbraio 2015) e, in anteprima, sarà proiettato il film di animazione “Ati, alla scoperta di Veio”, cartoon in 3D di Giosuè Boetto Cohen, che guiderà il pubblico attraverso le sale riservate ai capolavori della scultura etrusca e nel cuore del santuario di Portonaccio alle porte di Roma, ricostruito grazie al lavoro congiunto di archeologi, tecnici, modellatori e informatici di CINECA.

L’iniziativa fa parte di un progetto scientifico e tecnologico che collega l’esposizione romana a Bologna, dove, nel Museo della Storia di Palazzo Pepoli verrà aperta anche la mostra “Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l’aldilà tra capolavori e realtà virtuale” (25 ottobre 2014 - 22 febbraio 2015).

Qui la tecnologia applicata troverà la sua massima espressione nella digitalizzazione del Sarcofago degli Sposi, simbolo dell’Etruria e icona indiscussa del Museo di Villa Giulia, che verrà esposta in un ambiente immersivo all’interno del percorso di Bologna sotto forma di immagine olografica a grandezza naturale.


Consulta anche:
Guida d'arte di Bologna
Guida d'arte di Roma
Il Sarcofago degli Sposi e le nuove frontiere dei beni culturali
High Tech e grandi opere per un gemellaggio multimediale 

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >