I documenti, alcuni più vecchi di mille anni, sono stati restaurati dal Laboratorio San Giorgio di Roma

Quattro antiche pergamene tornano a L'Aquila

 

La redazione

27/08/2013

L'Aquila - Dopo un intervento di conservazione e restauro – a cura del Laboratorio Restauro San Giorgio di Roma - ritornano a casa le quattro pergamene dell'archivio arcidiocesano dell'Aquila.

La prima delle pergamene è una donazione pro anima risalente al 1222. La seconda è una “lettera graziosa” di Alessandro IV datata 1256, così come la terza, prodotta dalla cancelleria papale di Celestino V del 1294. L'ultimo documento è, invece, un falso diplomatico del 956 attribuito alla cancelleria imperiale di Ottone I.

Il responsabile dell'archivio arcidiocesano, Roberto Biondi, ha sottolineato l'importanza dell'operazione del Laboratorio San Giorgio, a cui faranno seguito altri impegni volti alla conservazione del ricchissimo patrimonio archivistico. Si comincerà proprio con la realizzazione di un book fotografico – destinato ad eventuali benefattori - di alcuni registri e codici manoscritti che necessitano di un tempestivo intervento di restauro.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >