Spike Lee protagonista del primo appuntamento della nona edizione

Il gioco serio dell’arte

 

L.S.

09/12/2014

Roma - Palazzo Barberini torna ad essere la cornice degli incontri intitolati “Il Gioco serio dell’arte”, collana di dialoghi che il regista e attore Massimo Finazzer Flory conduce insieme a protagonisti della cultura e dell’arte riflettendo insieme attorno ad un tema prestabilito.

L’“agonismo” è l’argomento con cui inaugura la nona edizione dell’iniziativa sostenuta dal Gioco del Lotto, che per il primo appuntamento -il 10 dicembre alle ore 18:00- godrà della presenza di Spike Lee, il regista afroamericano che ricorrendo al filtro dello sport ha raccontato molte volte le tensioni razziali e l’esclusione che, come ancora dimostrano i più recenti fatti di cronaca, attraversano e dividono gli Stati Uniti.

L’incontro, accompagnato da proiezioni d’immagini cinematografiche, pittoriche e letture teatrali ispirate alla riflessione, estenderà i propri orizzonti fino a collegarsi al fil rouge che tiene insieme la raccolta di talk, ovvero la “biografia”, oggetto d’indagine anche delle successive conversazioni con Paolo Virzì (a gennaio 2015) e Philippe Daverio (febbraio), protagonisti di un ciclo speciale che si concluderà con lo spettacolo teatrale “Essere Leonardo da Vinci”.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >