In Vaticano arriva un Caravaggio inedito

La presentazione del dipinto inedito di Caravaggio in Vaticano
 

08/03/2013

Roma - La notizia è di quelle destinate a fare scalpore per la sua portata: è stata rinvenuta un'opera sconosciuta di Caravaggio. Il quadro, partito dalla fondazione privata svizzera alla quale appartiene, è stato presentato in Vaticano, nel Palazzo Pontificio Maffei Marescotti La Pigna UCAI, dove il 5 marzo scorso si è tenuta una conferenza stampa alla quale hanno preso parte, in qualità di relatori, Claudio Strinati, Direttore Generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed ex Soprintendente al Polo Museale di Roma, già curatore della mostra sul Caravaggio alle Scuderie del Quirinale, e Daniele Radini Tedeschi, scrittore e critico d’arte, autore di due monografie sul Merisi. Sono loro ad aver studiato l'opera, un dipinto che rappresenta Bacco che porge un coppa di vino, attribuendola poi a Michelangelo Merisi da Caravaggio. Le perizie redatte portano anche la firma di Maurizio Marini, storico dell'arte romano scomparso prematuramente nel 2011.

Il dipinto sarebbe quindi una seconda versione di quello custodito a Firenze, alla Galleria degli Uffizi, eseguito dal maestro insieme probabilmente ad un collaboratore, proprio a seguito del grande successo dell'originale. La realizzazione di "doppi", del resto, era frequente nella pratica del Caravaggio.

L'annuncio, battuto dall'Ansa, arriva a soli otto mesi da quello del ritrovamento di cento inediti dello stesso autore, tra cui alcuni dipinti e diversi disegni. In quel caso, però, la conferma dell'autenticità non è mai arrivata mentre non mancarono dubbi e polemiche.


Nicoletta Speltra




COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >