MASKS 2016. Federica Pellegrini per AIPI

© Gianluigi Di Napoli | Federica Pellegrini, MASK 2

 

Dal 12 Novembre 2015 al 27 Novembre 2015

Milano

Luogo: Triennale di Milano

Indirizzo: viale Alemagna 6

Orari: da martedì a domenica 10.30–20.30

Costo del biglietto: ingresso gratuito

E-Mail info: redazione@aipiitalia.it


Comunicato Stampa: Dopo i successi in vasca, Federica Pellegrini è campionessa di solidarietà.
Federica Pellegrini, infatti, è la testimonial 2016 di MASKS, la campagna a favore di AIPI - Associazione Ipertensione Polmonare Italiana onlus.
La nuotatrice italiana si è prestata con entusiasmo a realizzare un calendario, disponibile sul sito www.aipiitalia.ita partire dal 12 novembre 2015. I proventi andranno interamente a sostegno dell’assistenza ai pazienti e ai loro familiari, e delle attività di sensibilizzazione verso l’Ipertensione Arteriosa Polmonare, rara e poco conosciuta malattia della circolazione polmonare, che colpisce particolarmente le donne.
Gli scatti, realizzati dal fotografo Gianluigi Di Napoli, saranno protagonisti in anteprima di una mostra, in programma all’Illy Art Lab della Triennale di Milano, dal 12 al 27 novembre 2015.
In uno spazio ricavato all’interno del percorso espositivo, il pubblico potrà interagire virtualmente con Federica Pellegrini, scattandosi un selfie con la riproduzione della sua immagine per postarlo nei vari canali social, sensibilizzando così la rete verso le campagne sostenute da AIPI contro l’ipertensione arteriosa polmonare.
Federica Pellegrini ha sposato totalmente la causa di AIPI, al punto da concedersi all’obiettivo durante il periodo di allenamento più intenso, in preparazione dei mondiali di Kazan della scorsa estate, che l’hanno vista conquistare la medaglia d’argento nella prova dei 200 metri stile libero, consacrandola come la prima e unica atleta della storia a salire sul podio per sei edizioni consecutive dei campionati.
“È un onore - afferma Federica Pellegrini - per me poter aiutare AIPI, un’associazione che opera con grande professionalità e impegno nella lotta contro una malattia tanto subdola quanto rara, che colpisce in particolar modo le donne, e nel sostegno quotidiano delle persone che ne sono afflitte”.
“Continua così il mio rapporto con gli amici di AIPI - prosegue Federica Pellegrini - iniziato nel 2014 con la prima edizione di MASKS, nella speranza, un giorno, di vincere questa gara contro un avversario temibile e aggressivo”.
“Per AIPI è un grandissimo onore e motivo di orgoglio - dichiara Pisana Ferrari, presidente AIPI - avere il sostegno di un personaggio di fama mondiale come Federica Pellegrini nella nostra opera di sensibilizzazione su una malattia rara, molto grave e poco conosciuta, l'ipertensione arteriosa polmonare. Con la sua determinazione, forza, gioventù e bellezza Federica porta un importante messaggio di speranza ai nostri pazienti e ai loro familiari nella battaglia quotidiana contro la malattia”.
MASKS è il progetto creato da Gianluigi Di Napoli, in collaborazione con AIPI, nel 2014, per focalizzare l’attenzione su una patologia degenerativa e fortemente invalidante e raccogliere fondi per sostenere le attività dell’associazione, costituita nel 2001 da un gruppo di pazienti affetti da Ipertensione Arteriosa Polmonare.
La prima edizione di MASKS - che ha ricevuto la menzione d’onore al MIFA Moscow International Foto Awards - ha visto coinvolte dodici donne italiane, molto conosciute a livello internazionale, provenienti dal mondo dello spettacolo, della musica, della cultura e dello sport, posare come modelle per un calendario, il cui carattere distintivo condensava il senso della malattia nell’elemento della ‘maschera del clown’.
Il concept della nuova campagna, che vede Federica Pellegrini come unica protagonista, si avvicina maggiormente al vissuto del paziente, attraverso un trucco del viso più leggero e sfumato.
L’interpretazione degli elementi distintivi del manifestarsi della malattia sono rievocati nelle sette fotografie di Gianluigi Di Napoli, da tre codici che richiamano l'universo di riferimento della campionessa italiana: l’aria, il colore azzurro e i fiori.
Nel primo caso, l’aria rappresenta il respiro che scandisce i movimenti della nuotatrice, elemento vitale che viene a mancare con l'insorgere dell'Ipertensione Arteriosa Polmonare.
Le labbra azzurre, uno dei sintomi più evidenti della malattia, si trasformano in un messaggio di positività, in quanto l’azzurro è il colore dell’elemento in cui Federica Pellegrini si esprime ai massimi livelli e quello della nazionale italiana, in una ideale identificazione tra l’energia vitale dell’atleta e la fatica che provoca questa malattia.
Infine i fiori, la cui leggerezza ed eleganza trasmettono speranza ed energia, così come la natura si rinnova e rinasce in ogni condizione, seppur avversa.
“Federica Pellegrini è una donna con un’energia unica - sottolinea Gianluigi Di Napoli -, la numero uno per eccellenza. È stato un grande piacere e una grande sfida incontrarla nuovamente sul set per riprendere il discorso che avevamo iniziato con MASKS 2014. La sfida era significativa perché bisognava, in un momento per lei delicatissimo e in un tempo record per una normale produzione fotografica, convogliare la sua straordinaria energia fuori dalla vasca per esprimere le sue qualità di femminilità, eleganza, armonia, potenza, la sua capacità di dare e amare. Siamo riusciti a capirci e a muoverci con una fluidità un po’ telepatica e, grazie anche all’altissima professionalità e concentrazione del mio staff, abbiamo realizzato degli scatti di cui vado molto fiero”.

Gianluigi Di Napoli. 
Nato in Puglia nel 1962, vive e lavora a Milano. Ha collaborato con riviste italiane e internazionali come Vanity Fair, Vogue Gioiello, Flair Living, Max, Zoom International, Mare, Die Zeit, Le Monde 2, Liberation and Corriere della Sera. Nel 2010 ha curato l’immagine ufficiale del Tour 2010 Work in Progress, l’eccezionale riunione dei cantautori Lucio Dalla e Francesco De Gregori. Nel 2011 e 2012 è stato fotografo ufficiale del Pubs and Clubs Tour di Francesco De Gregori, del Pubs and Clubs Live @ The Place di cui ha realizzato anche la cover del CD e del Factory Tour del 2012. Nel 2009 è nominato al The International Colors Award, nel 2008 è semi-finalista al The Hasselblad Masters Award, nel 2008 ottiene il Gold Award alNational Gold Ink Awards per il Calendario Fontegrafica. Nel 2006 realizza l’immagine ufficiale e le foto di scena dello spettacolo Questo buio feroce di Pippo Delbono. Nel 2004 produce con il Cirque du Soleil la mostra fotografica Nel cuore di Saltimbanco che diviene mostra istituzionale itinerante dello spettacolo Saltimbanco rimasta esposta per due mesi al Supper Club di Roma e più di tre mesi all’Atelier Renault ai Champs-Elysées di Parigi. Recentemente ha iniziato a curare la regia di video e booktrailers; al trailer del libro Gesù e i saldi di fine stagione è stato assegnato il primo posto di categoria del Premio Mediastars 2011. Gianluigi Di Napoli ha inoltre pubblicato due libri di sue fotografie, Circus Life – Everynight, all around the World (Ed. Stemmle, Zurigo), un omaggio alla gente del circo e A Poet in Action (Ed. Damiani, Bologna), un’antologia di immagini dedicata a David Larible, da anni definito dalla stampa il più grande clown internazionale vivente.
AIPI - Associazione Ipertensione Polmonare Italiana onlus
AIPI, Associazione Ipertensione Polmonare Italiana, è stata costituita nel 2001 da un gruppo di pazienti affetti da Ipertensione Arteriosa Polmonare in cura presso il Centro di Diagnosi e Terapia dell’Ipertensione Arteriosa Polmonare del Policlinico S. Orsola di Bologna al fine di favorire il contatto e la solidarietà tra i pazienti, di migliorare il benessere psicologico, fisico e sociale dei pazienti attraverso forme di supporto di tipo personale, organizzativo, ed economico, di promuovere la diffusione di informazioni scientifiche sulla malattia, la ricerca sia favorendo la collaborazione dei pazienti sia dedicando eventuali risorse economiche a progetti di studio e la collaborazione con altre analoghe associazioni in campo nazionale e internazionale.
AIPI, presieduta da Pisana Ferrari, ha la sua sede operativa in via G. Vigoni 13, a Milano. AIPI conta oltre 1200 iscritti, tra cui 900 pazienti.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI