Mart Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto

Rovereto, Corso Bettini 43

 
 
DESCRIZIONE:
Fondato nel 2011, il museo ha sede a Rovereto nel complesso architettonico inaugurato nel 2002 su progetto di Mario Botta e Giulio Andreolli.
ll Mart non è solo un museo, ma è un’istituzione concepita fin dalle origini come “polo culturale” che opera in tre luoghi distinti: la sede principale di Rovereto, la Casa d’Arte Futurista Depero e la Galleria Civica di Trento.
Inoltre, nei suoi spazi pubblici, il Mart dialoga con la Biblioteca civica, l’Auditorium provinciale, il Teatro comunale, la caffetteria e il parco pubblico.
Il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Rovereto possiede una collezione con grandi capolavori da Medardo Rosso agli artisti delle ultime generazioni, passando per Felice Casorati, Caro Carrà, Giorgio de Chirico, Fortunato Depero e Alberto Burri, Lucio Fontana, Mario Merz, Bruce Nauman.
Dal 2015 i capolavori della collezione del museo vengono presentati al pubblico in un nuovo allestimento che guida il visitatore in un percorso storico-artistico di carattere cronologico con affondi tematici che sottolinea la grande continuità tra le tendenze che hanno caratterizzato le vicende dell’arte dalla fine dell’Ottocento a oggi. 
L’allestimento “Le Collezioni” occupa due delle quattro gallerie del museo nelle quali trovano spazio a rotazione le più importanti opere del Mart.
Al primo piano l’allestimento racconta “L’invenzione del moderno” e al secondo piano accompagna il visitatore attraverso “L’irruzione del contemporaneo”.
“L’invenzione del moderno” è un percorso che si snoda lungo due itinerari paralleli: da un lato il Futurismo e dall’altro l’indagine di una rappresentazione al di là della contingenza del tempo.
“L’irruzione del contemporaneo” invece focalizza l’attenzione sulle vicende dell’arte in Italia a partire dal secondo dopoguerra. 
COMMENTI

LE MOSTRE

Mappa