In mostra a Firenze: “L’Avanguardia russa, la Siberia e l’Oriente”

Le fonti esotiche dell’avanguardia russa a Palazzo Strozzi

 

L.S.

19/09/2013

Firenze - Dal 27 settembre al 19 gennaio, Palazzo Strozzi ospiterà “L’Avanguardia russa, la Siberia e l’Oriente”, che si caratterizza come la prima mostra internazionale a rintracciare e riconoscere l’influenza delle fonti orientali ed euroasiatiche sul Modernismo russo.

Lungo un percorso che raccoglie 120 opere tra sculture e dipinti realizzati tra la fine dell’Ottocento e il primo trentennio del Novecento, si snoderà un viaggio alla scoperta degli elementi che ispirarono i nuovi artisti russi negli anni precedenti alla Rivoluzione d’ottobre del 1917.

Il dialogo con i riti sciamanici siberiani, con la filosofia indiana, le stampe cinesi e le incisioni giapponesì alimentò la creatività di personaggi del calibro di Léon Bakst, Alexandre Benois, Pavel Filonov, Natalia Gon?arova, Wassily Kandinsky, Michail Larionov e Kazimir Malevi? che attraverso l’esotismo e la contaminazione stimolarono un dibattito teorico e artistico destinato a lasciare una traccia permanente.


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >