Gli appuntamenti dal 5 all'8 febbraio

Giacometti e Léger anticipano Vermeer

Fernand Léger, Curtain design for the ballet Skating Rink , 1922 - Dansmuseet Stockholm©
 

E.B.

04/02/2014

All'indomani dell'esordio del Liberty a Forlì, l'agenda artistica del 2014 prende il largo con un nuovo evento di grande richiamo. Dopo quarant'anni l'Italia torna a dedicare una retrospettiva al maestro svizzero Alberto Giacometti, le cui sculture saranno esposte nella cornice romana della Galleria Borghese. La mostra, anticipata mesi fa, aprirà al pubblico dal 5 febbraio al 15 giugno.

Le inaugurazioni proseguono anche a Venezia, dove il Museo Correr, in collaborazione con il Philadelphia Museum of Art, si prepara ad un approfondimento sulle forme cubo-futuriste con “Léger. La visione della città contemporanea 1910-1930”, in cartellone dall'8 febbraio al 2 giugno.

Il fine settimana è anche all'insegna dei tanti capolavori del Mauritshuis a Palazzo Fava, che sempre sabato 8, prevede un'apertura straordinaria che si protrarrà fino alle 2 del mattino.

In appoggio al progetto di Goldin, venerdì 7, ABC Bologna presenterà la mostra “Il mistero dell'orecchino di perla”, esponendo per la prima volta, e in esclusiva per il pubblico italiano, “Ritratto di donna in veste di Cleopatra” di Giuseppe Maria Crespi, detto “lo Spagnolo”. La tela ritrae una cantante, probabilmente la famosa Coralli, che interpreta Cleopatra, alludendo al celebre episodio già rappresentato in un affresco del Tiepolo (Palazzo Labia, Venezia), in cui la sovrana d'Egitto scioglie un orecchino di perla nell’aceto manifestando il proprio disprezzo per la ricchezza che aveva colpito il suo ospite Marco Antonio.


Consulta anche:
La ragazza con l'orecchino di perla arriva a Bologna: è già boom di prenotazioni

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >