Le novità dal mondo dei media

L’Agenda dell’Arte – dal 30 novembre al 6 dicembre

David Alfaro Siqueiros, Del Porfiriato a la Revolución (Dettaglio), 1957-1966, Ciudad de México | Courtesy of Museo Nacional de Historia
 

Francesca Grego

30/11/2017

• CINEMA

Orozco, Siqueiro, Rivera. La pittura messicana. Fino al 18 febbraio presso México – La Mostra Sospesa. Orozco, Rivera, Siqueiros – Palazzo Fava, Bologna
 
Un documentario inedito in Italia racconta l’emblematica avventura della collezione Carrilo Gil nel Cile appena travolto dal colpo di stato di Pinochet.
 
Protagonista, Fernando Gamboa, il più importante curatore artistico messicano del Novecento, che in quei giorni drammatici non esitò a mettere a repentaglio la propria vita per salvare i gioielli dell’arte del suo Paese dai saccheggi dei golpisti.
 
Le importanti opere delle avanguardie messicane si trovavano a Santiago per celebrare l’amicizia tra il Messico e il Cile di Allende in una grande mostra che non ebbe luogo a causa dell’instaurarsi del regime.
Dopo più di 40 anni, il progetto si è finalmente realizzato a Bologna, dove i dipinti di Orozco, Rivera, Siqueiros sono esposti a Palazzo Fava.
 
 
Le umane paure, di Monica Marioni, regia di Nicolangelo Gelormini. Giovedì 30 novembre alle 18.00 a Palazzo Mattei di Paganica, Roma
 
L’Enciclopedia Treccani presenta un breve film d’arte nato dall’incontro tra l’artista Monica Marioni e il regista Nicolangelo Gelormini.
Tra narrazione e surrealtà, le sequenze fotografiche della Marioni si trasformano nel “ritratto filmico di un progetto artistico”, che ha come protagonista il corpo e l’io dell’autrice.
 
Su una colonna sonora ipnotica e sottilmente inquietante, va in scena in un’altalena di emozioni la dialettica tra artista e scenario.
Quattordici minuti ad alta intensità girati tra Milano, Como e Consonno, che hanno già riscosso grandi apprezzamenti in numerosi festival internazionali, dallo Short Corner del Festival del Cinema di Cannes all’Alternative Film Festival di Toronto, dove Monica Marioni è stata insignita del Premio per la Miglior Attrice Protagonista.
 
• LIBRI

Maddalena D'Alfonso, Come lo spazio trasforma l'arte. Come l'arte trasforma lo spazio. Silvana Editoriale.
 
Esporre l’arte all’interno di un museo oggi sembra quasi un atto naturale, ma moltissime opere sono state concepite per tutt’altro contesto e modalità di fruizione: per accendere il sentimento religioso in una chiesa, per trasmettere il prestigio del committente in un salotto o in un palazzo nobiliare, per essere amate e osservate nell’intimità di una stanza privata.
 
In bilico tra arte e architettura, Maddalena d’Alfonso racconta il percorso incerto, fragile e potente della cultura visiva dei nostri giorni attraverso le trasformazioni dello spazio espositivo del museo.
Dalle avanguardie di inizio Novecento a oggi, un viaggio in cinque tappe alla scoperta della progressiva decontestualizzazione dell’opera e alla ricerca di nuovi percorsi di senso.
 
• TV

Speciale Artissima 2017. Giovedì 30 novembre alle 19.05 su Sky Arte HD
 
Alla scoperta dell’ultima edizione di Artissima, tra le fiere d’arte più frequentate dagli appassionati e i collezionisti di tutta Europa.
Dal 3 al 5 novembre l’Oval Lingotto di Torino ha visto il debutto della direttrice Ilaria Bonacossa e una serie di sorprendenti novità.
 
Prima fra tutte, un’intera sezione dedicata al linguaggio immediato del disegno. E poi zoom sulla scena contemporanea italiana, accompagnata da una strizzata d’occhio al vintage nazionale, con un omaggio al mitico Piper di Torino e alle esperienze più innovative degli anni Sessanta.

Leggi anche:

México – La Mostra Sospesa. Orozco, Rivera, Siqueiros

Rivoluzione Artissima: tutte le novità dell'edizione 2017

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >