Le seduzioni di Boldini

Ritratto della Marchesa Casati di Giovanni Boldini
 

27/06/2005

L’Opera di Giovanni Boldini (Ferrara, 1842 – Parigi, 1931), uno degli interpreti più popolari e amati dell’atmosfera scintillante e inquieta della Belle Epoque, è ospitata alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, fino al 25 settembre 2005, in una mostra che offre un’immagine nuova e approfondita di uno dei maggiori protagonisti della pittura internazionale tra Otto e Novecento. L’imponente rassegna – che ha visto da poco conclusa la sua precedente edizione al Palazzo Zabarella di Padova (15 gennaio - 12 giugno) – riprende a distanza di quarant’anni la mostra parigina del 1963 al Musée Jacquemart André di Parigi.

In più, rispetto alla presentazione padovana, a Roma si può ammirare la collezione di circa venti disegni di Boldini appartenenti alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e il dipinto giovanile Ritratto dell’avvocato Comotto (1865).

Oltre cento opere, provenienti dai maggiori musei europei e americani, rivelano la capacità dell’artista di rendere il fascino di luoghi e personaggi attraverso una pittura straordinariamente evocativa. Si tratta di capolavori indicativi di un percorso articolato, che ha visto Boldini protagonista di esperienze diverse: dalla frequentazione fiorentina dell’Accademia e del Caffè Michelangelo (il noto ritrovo dei Macchiaioli), che lo introdussero all’arte europea, fino alla maturità trascorsa tra Parigi e i frequenti viaggi in Italia (soprattutto a Venezia), a Londra e in America.

Boldini aderì alla pittura à la mode, condizionata dalle esigenze dei ricchi collezionisti francesi e americani. In questo genere, che prevedeva quadri di piccolo formato, raffiguranti temi contemporanei o evocanti la grazia perduta del Settecento, si guadagnò fama e ricchezza.  Tali opere fecero da preludio a quelle della piena maturità, ricche di grandi vedute di Parigi e di Venezia, e di istantanee sul mondo della musica e della danza.

Le seducenti immagini dei soggetti preferiti dall’artista – protagonisti della mondanità e della cultura internazionale, aristocratici, borghesi, scrittori, affascinanti signore, folle in movimento nelle grandi città, teatri, cavalli, passanti – si susseguono nelle diverse sezioni della mostra fino a condurre il visitatore ai grandi ritratti internazionali, punto ultimo e più alto dell’arte di Boldini.

Boldini
23 giugno - 25 settembre 2005
Galleria Nazionale d'Arte Moderna
Viale delle Belle Arti 131 - 00196 Roma
Centralino 06 322 98 1
E-mail: comunicazione.gnam@arti.beniculturali.it
Biglietteria: tel. 06-32298221 (infoline)
Orario: dal martedì alla domenica dalle 9 alle 19.30
Biglietto: Museo + mostra € 9
Per info e prenotazioni: tel. 06-32298451
e-mail: gnam@arti.beniculturali.it

 

 


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >