VIAGGIO IN ITALIA

Viaggio in Italia
 

26/02/2004

Nello splendido scenario del Palazzo Ducale di Genova è in corso una mostra onnicomprensiva sui viaggi in Italia fatti dai principali artisti e letterati dal XVI al XX secolo. L’occasione per questo evento, che illustra l’arte, la storia e la cultura di cinque secoli del nostro Paese, è stata offerta dall’appuntamento internazionale del vertice G8 che la città ligure ospiterà nel luglio 2001. Il titolo, come precisano i curatori della mostra, Giuseppe Marcenaro e Piero Boragina, potrebbe essere frainteso con il Gran Tour, che però è solo uno dei momenti connessi ai soggiorni degli artisti stranieri nella penisola, cosicché 'se di viaggio si può parlare, benché nel contrappunto della mostra vi siano anche molte vedute e grandi dipinti di paesaggio, è quello che si compie intorno all’uomo'. Il fine non è quello di fare una mostra “storica”, ma raccontare delle storie di cui l’Italia assume il ruolo del più perfetto teatro stabile d’Europa con attori, scenografie, comparse. Si racconta, perciò, 'la nostra immagine e il nostro modo di pensare' risultante da quanto avvenuto in quei secoli. Moltissimi personaggi giungono in Italia per trarre ispirazione per le loro opere, ma soprattutto per apprezzare i capolavori artistici celebrati ovunque. L’esposizione genovese si propone di dare un vero e proprio percorso cronologico fatto di ben quattordici sezioni e circa 800 opere, che accompagnano il visitatore in un ampio panorama artistico costituito da dipinti, sculture, manoscritti e volumi rari. I pezzi confluiti a Palazzo Ducale provengono non solo dai principali musei continentali, ma anche da molti piccole istituzioni, che, a differenza dei primi, spesso fondano le proprie ricchezze su singoli quadri che attirano il pubblico: i capolavori provenienti da queste piccole realtà vanno quindi ancor più apprezzati. Il XVI secolo, primo tra quelli raccontati nell’esposizione genovese, è incentrato sulle principali corti italiane del tempo e sull’importante soggiorno tosco-romano di Michel de Montaigne negli anni ’80. Per il XVII secolo spiccano i nomi di Rubens, attivo a Mantova e a Genova. Il ‘700 e l’800, sconfinando talvolta agli inizi del XX secolo, sono, grazie al mito del Gran Tour, quelli meglio rappresentati con personaggi che arrivano dai principali stati europei: dall’Inghilterra Shelley, Byron, Dickens, Browning; dalla Francia Montesquieu, De Sade, Chateaubriand, Stendhal, Flaubert, Proust; dalla Germania Winckelmann, Goethe; dalla Spagna Goya. VIAGGIO IN ITALIA - UN CORTEO MAGICO DAL CINQUECENTO AL NOVECENTO Fino al 29 luglio 2001 Dal 17 al 22 luglio la mostra sarà dedicata ai Capi di Stato e di governo in occasione del G8, pertanto sarà chiusa al pubblico. Palazzo Ducale, Piazza Matteotti 9, Genova Orario: tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00; lunedì chiuso Ingresso: L. 15.000 intero, L. 10.000 ridotto, L. 6.000 scuole Biglietto speciale visita alla mostra e all’Acquario di Genova: L. 30.000 (intero), L. 22.000 (ridotto), L. 15.000 (scuole) Disponibile audio guida in italiano e in inglese, costo L. 5.000 Tel. 010 5574000

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >