Un'opera d'arte a scelta da reinterpretare attraverso i linguaggi preferiti

Curatori per un giorno alle Gallerie d'Italia

Gallerie d’Italia - Piazza Scala, Milano Cantiere del ’900, Opere dalle collezioni Intesa Sanpaolo Ouverture 1
 

E. Bramati

12/06/2014

Milano - "Un mondo in cui l'arte è per tutti è possibile".
Con questo messaggio le Gallerie d'Italia, che ospitano collezioni del gruppo bancario Intesa Sanpaolo, hanno lanciato il nuovo progetto "Curator for a Day".

Grazie a questa iniziativa, il pubblico potrà selezionare un'opera scelta tra le raccolte delle tre sedi - Piazza della Scala a Milano, Palazzo Leoni Montanari a Vicenza e Palazzo Zevallo Stiglianos a Napoli - e reinterpretarla secondo la propria sensibilità artistica.

Sarà possibile adottare i linguaggi più diversi, dalla musica alla danza, dalle arti visive a quelle performative, dando vita a progetti che saranno documentati in forma di video ed esaminate da una giuria.
I migliori saranno poi riproposti all'interno della sede in cui è custodita l'opera originaria, e compariranno anche sul sito delle Gallerie.

La notizia "Curator for a Day" è stata affiancata da un'altra novità: le Gallerie di Piazza della Scala potranno finalmente essere esplorate in modalità virtuale con Google Street View, al quale presto aderiranno anche le location di Vicenza e Napoli.


Vedi anche:
Le Gallerie d'Italia aprono il caveau


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >