Al Museo del Novecento di Milano dal 2 al 4 febbraio

Oltre il visibile: il Quarto Stato in Realtà Aumentata

Il Quarto Stato: oltre il visibile
 

Francesca Grego

29/01/2018

Milano - Avreste mai immaginato di entrare in un quadro e incontrarne da vicino i personaggi?
È l’idea alla base di Il Quarto Stato: oltre il visibile, l’evento del Museo del Novecento che dal 2 al 4 febbraio permetterà di “vivere” in prima persona l’iconica opera di Giuseppe Pellizza da Volpedo.
Il dipinto, certo, si presta: enorme, scenografico e di impressionante realismo, fu concepito dal suo autore proprio per dare l’impressione che la folla dei lavoratori in cammino avanzasse “a cuneo verso l’osservatore”.
 
Le moderne tecnologie offrono ora a Pellizza un aiuto insperato. Con un semplice smartphone o tablet i visitatori potranno scaricare gratuitamente l’applicazione QuartoStatoAR e, inquadrando la tela, guardare “oltre il visibile” grazie ai contenuti originali realizzati da SMART – Augmented Culture in collaborazione con il Museo del Novecento.

Tante le curiosità da scoprire “interrogando” i protagonisti, a cominciare dall’identità di ognuno, visto che nella fiumana in marcia si celano i volti degli amici del pittore, i compaesani del piccolo centro di Volpedo e sua moglie Teresa.
Dulcis in fundo, l’incontro ravvicinato con l’uomo che introduce il corteo e la possibilità di scattare insieme una fotografia, da condividere sui social con il significato che l’opera assume per ciascun visitatore.
 
Collocato all’ingresso del Museo, Il Quarto Stato è sempre fruibile gratuitamente. Il 4 febbraio in occasione dell’iniziativa “Domenica al Museo” l’intero percorso espositivo sarà liberamente visitabile.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >