In mostra a Londra dal 21 gennaio 2023

Marina Abramović, i maestri spagnoli, gli Impressionisti nel 2023 della Royal Academy of Arts

Francisco de Goya y Lucientes, La duchessa di Alba, 1797 (Dettaglio), Olio su tela, 149.2 x 210.2 cm. On loan from The Hispanic Society of America, New York, NY
 

Samantha De Martin

08/06/2022

Mondo - Una nutrita agenda di mostre, dai capolavori degli artisti spagnoli all’architettura di Herzog & de Meuron, si appresta a far brillare il 2023 della Royal Academy of Arts. La prestigiosa istituzione artistica di Burlington House anticipa il nuovo calendario espositivo del prossimo anno.
Si comincia il 21 gennaio prossimo con la mostra Spain and the Hispanic World: Treasures from the Hispanic Society Museum & Library, una narrazione visiva della storia della cultura spagnola che offre una riflessione sui diversi influssi culturali e religiosi succedutisi nel corso di quattro millenni.
Dall'Hispanic Society Museum & Library di New York, che accoglie la più ampia collezione di arte spagnola e ispanica al di fuori della Spagna, arriveranno oltre 150 opere, tra dipinti, sculture, tessuti di seta, ceramiche. Ospiti d’eccezione La duchessa d'Alba di Francisco Goya del 1797, dipinti di El Greco, Francisco de Zurbarán e Diego Velázquez, e una serie di 14 dipinti di Joaquín Sorolla.


Herzog & de Meuron, 1111 Lincoln Road, Miami Beach, Florida, US, 2005-10 | Foto: © Iwan Baan

In occasione dell’annuale Summer Exhibition della Royal Academy, la più grande mostra d’arte contemporanea al mondo, pronta a spegnere le sue 255 candeline, i visitatori avranno l’opportunità di ammirare circa 1200 opere, la maggior parte delle quali in vendita.
Ma la vera regina dell’estate 2023 sarà l’architettura. Dal 14 luglio al 15 ottobre la Royal Academy of Arts presenterà una grande mostra dedicata allo studio di architettura Herzog & de Meuron. Nato a Basilea nel 1978 e attualmente attivo in tutto il mondo con straordinari progetti, lo studio che ha firmato edifici come il National Stadium di Pechino, l’Elbphilharmonie di Amburgo, la Tate modern di Londra si svela ai visitatori.


Marina Abramović dal 23 settembre al 10 dicembre in mostra alla Royal Academy of Arts

Se nell’autunno del 2023 (dal 23 settembre al 10 dicembre) l'istituzione londinese presenterà una mostra personale di respiro internazionale dedicata a Marina Abramović, la prima grande indagine sull’artista nel Regno Unito, con oltre 50 opere che ne ripercorreranno la carriera, a scaldare l’inverno londinese saranno i colori degli Impressionisti.

Impressionists on Paper: Degas to Toulouse-Lautrec è il titolo del viaggio che alle Gabrielle Jungels-Winkler Galleries, dal 25 novembre al 10 marzo, sorprenderà gli ospiti con una settantina di opere su carta, molte delle quali esposte raramente, realizzate da maestri impressionisti e post-impressionisti.
Nella Francia di fine Ottocento, gli artisti trasformarono disegni, pastelli, acquerelli, tempere e gouaches in opere d'arte sempre più autonome. Lungi dall’essere percepiti come fasi meramente preparatorie dell'opera d'arte, i disegni rivendicavano un'estetica condivisa con la pittura.



Edgar Degas, Dancer Seen from Behind, 1873

La mostra racconterà come figure di spicco come Paul Cézanne, Edgar Degas, Berthe Morisot, Pierre Auguste Renoir, Giuseppe De Nittis abbiano coltivato un approccio più aperto al disegno apportando innovazioni radicali, come nei dipinti.
I biglietti delle mostre saranno in vendita alcuni giorni prima dell’apertura. La prenotazione è consigliata sul sito della Royal Academy of Arts.



COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >