San Gerolamo penitente nel deserto

Lorenzo Lotto

Musée du Louvre

 
DESCRIZIONE:
San Gerolamo si ritira dal mondo per diversi anni nel deserto siriano. Egli conduce una vita austera e passa giorno e notte a pregare per la lotta contro la fame e la sete. Seduto in mezzo a un paesaggio, l'eremita nella lunga barba bianca, a torso nudo e calvo, tiene in una mano una croce e nell'altra una pietra con la quale si batte il petto; è il crepuscolo, ed il santo medita la Passione di Cristo raccontata nei libri aperti davanti a lui. Fin dai suoi primi lavori, l'artista mostra uno stile molto personale.
Lotto affronta questo tema più volte. In questa prima versione, la natura è il soggetto principale del dipinto. La piccola figura sembra essere assorbita dalla massa di roccia ripida e dalla densità del fogliame degli alberi.
La tavola era per lo mecenate principale e protettore del Lotto, Bernardo Rossi, vescovo di Treviso, che aveva nella sua biblioteca  molti libri sulla vita di San Gerolamo. Il formato dei lavori e la scala della figura conferma che la tabella è stata riservata per la devozione privata. Molti storici dell'arte hanno dimostrato che il pannello serviva come "copertura"  ad per un altro lavoro, probabilmente un ritratto, ancora oggi sconosciuto, un modello che porta il nome stesso.


COMMENTI

LE OPERE

Mappa
 
Opere in Italia
 
Opere nel Mondo