Nel periodo dell’Expo saranno visibili ben 27 delle 28 opere
La lista, che inizialmente contava 23 capolavori ed è poi stata estesa a 28 con l’inclusione delle opere scultoree, venne redatta per tutelare tesori talmente delicati che il vincolo apposto sul loro capo in alcuni casi vale anche all’interno delle stesse gallerie e comporta una serie di misure speciali che devono accordarsi con la gestione dei lavori del museo.

Dal 2006 gli Uffizi hanno infatti intrapreso un tortuoso percorso di restauro e ampliamento che in 3 anni ha determinato l’aggiunta di 50 sale nuove. In questo momento i lavori riguardano il secondo piano dove si trovano la galleria e le sale più importanti. Nella Sala 2, ad esempio, dove sono esposte le tre Maestà di Cimabue, Duccio di Buoninsegna e Giotto, si è resa necessaria la costruzione di una speciale casetta difensiva per isolare e proteggere l’intergrità dei capolavori dal circostante cantiere, poichè il loro spostamento anche all’interno dello stesso museo era fuori discussione.

L’elenco contempla infatti diversi gradi di “inamovibilità” e per alcuni capolavori la regola è così ferrea da impedire ogni minimo movimento. Allo stesso modo però per altre opere esistono margini più flessibili.

Nel periodo dell’Expo, ad ogni modo, saranno visibili ben 27 delle 28 opere che figurano nel famigerato elenco. Unica assente: l’Adorazione dei Magi di Leonardo, che farà rientro al museo entro l’anno al termine del restauro in corso presso l’Opificio delle Pietre Dure.
 

FOTO


I tesori inamovibili degli Uffizi

Alessandro Morente, Galleria degli Uffizi, Firenze
Alessandro Morente, Galleria degli Uffizi, Firenze
   
 
  • Cimabue, Maestà di Santa Trinita, 1280-1290. Tempera su tavola, cm 385×223. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Leonardo Da Vinci, Adorazione dei Magi (1481-1482), olio su tavola 246x243 cm, ©2012 Haltadefinizione® Image Banck su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze.
  • Michelangelo Buonarroti, Tondo Doni, 1506-1508 circa, Tempera su tavola, 120 x 120 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Raffaello Sanzio, Ritratto di Leone X con i cardinali Giulio de' Medici e Luigi de' Rossi, 1518. Olio su tavola, cm 155,2×118,9. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Raffaello Sanzio, Madonna del cardellino, 1506 circa, Olio su tavola, 107 x 77 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Parmigianino, Madonna dal collo lungo (Madonna col Bambino, angeli e un profeta), 1534-1540. Olio su tavola, cm 216×132. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Michelangelo Merisi da Caravaggio, Testa di Medusa, 1597 ca. Olio su tela, cm 60×55. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Il cinghiale degli Uffizi
  • Alessandro Morente, Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Torso Gaddi, artista ellenistico, II secolo a.C. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Gruppo di Niobe e della figlia minore. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Ambrogio Lorenzetti, Presentazione al Tempio, 1342 Tempera su tavola, cm 257×168. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • L'Annunciazione, Leonardo da Vinci, Galleria degli Uffizi di Firenze
  • Leonardo da Vinci e Andrea del Verrocchio, Battesimo di Cristo, 1475-1478. Olio e tempera su Tavola, cm 177cm×151. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Sandro Botticelli, Primavera, 1482 circa. Tempera su tavola, cm 203×314. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Cleomene figlio di Apollodoro, Venere de' Medici, I sec. a.C. © uffizi.it - Image property of Polo Museale Fiorentino
  • Vaso Medici. © uffizi.it - Image property of Polo Museale Fiorentino
  • Arte Romana, Torso del Doriforo, I sec. d.C, basalto verde. © uffizi.it - Image property of Polo Museale Fiorentino
  • Duccio di Buoninsegna, Maestà del Duomo di Siena, 1308 - 1311. Tempera su tavola, cm 211×426. Museo dell'Opera Metropolitana del Duomo, Siena
  • Maestà, Giotto
  • Simone Martini e Lippo Memmi, Annunciazione tra i Santi Ansano e Margherita, 1333, Tempera e oro su tavola, 305 x 265 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Gentile da Fabriano, Adorazione dei Magi, 1423. Tempera, oro e argento su tavola, cm 300x282. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Masaccio, Sant'Anna Metterza, 1424-1425. Tempera su tavola, cm 175×103. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Paolo Uccello, Battaglia di San Romano (Disarcionamento di Bernardino della Ciarda, part.), 1438. Tecnica mista su tavola, cm 182×323. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Domenico Veneziano, Pala di Santa Lucia de' Magnoli, 1445. Tempera su tavola, cm 209×216. Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Sandro Botticelli, Nascita di Venere, 1482-1485 circa, Tempera su tela, 172.5 ×278.5 cm, Galleria degli Uffizi, Firenze
  • Piero della Francesca, Dittico dei Duchi di Urbino, 1465-1472 circa. Olio su tavola, cm 84×66. Galleria degli Uffizi, Firenze
   

COMMENTI

VEDI ANCHE


The Arch. foto | Al cinema | 27 / 28 / 29 settembre 2021 The Arch. Un film evento sull'architettura, anello di congiunzione tra lo spazio, il tempo e la sostanza dell'esistere.   Da Parigi a Milano con Monet foto | Milano | Palazzo Reale | Dal 18 settembre 2021 al 30 gennaio 2022 Da Parigi a Milano con Monet Il fascino dell’Impressionismo torna a Milano raccontando l’avventura di un grande Maestro e la storia di un importante museo parigino.   Street art a Basilea foto | Dai festival di Urban Art ad Art Basel a Basilea l'arte è di casa anche per strada. Street art a Basilea Dai festival di Urban Art ad Art Basel, a Basilea l'arte è di casa anche per strada.   Raffaello eterno: dalle Scuderie del Quirinale al grande schermo foto | Al cinema | Il 13, 14 e 15 settembre 2021 Raffaello eterno: dalle Scuderie del Quirinale al grande schermo L'Arte ritorna al cinema il 13, 14 e 15 settembre 2021, con il documentario sulla più grande mostra dedicata a Raffaello Sanzio.   Nuove ali al serpente di bronzo eretto al castigo foto | Gallerie dell’Accademia di Venezia | 31 agosto 2021 Nuove ali al serpente di bronzo eretto al castigo Visual reportage d'artista firmato da Alvise Bittente per l'apertura al pubblico dei due nuovi saloni dedicati alla pittura di Sei e Settecento alle Gallerie dell'Accademia di Venezia.   Palcoscenici Archeologici foto | Fondazione Brescia Musei | Dall'11 giugno 2021 al 9 gennaio 2022 Palcoscenici Archeologici Tra archeologia e contemporaneo, otto opere di Francesco Vezzoli celebrano il ritorno della Vittoria Alata a Brescia.   Dante. La visione dell’arte foto | Forlì | Musei San Domenico | Dal 1° aprile all'11 luglio 2021 Dante. La visione dell’arte Forlì e gli Uffizi celebrano il settecentenario della morte di Dante Alghieri con una grande mostra nel segno della rinascita.   Il firmamento di Nexo+ foto | Online su nexoplus.it Il firmamento di Nexo+ Dall’arte al cinema, dal teatro alla musica, dall'antichità all'oggi, l'intrattenimento di qualità si chiama Nexo+.   Ottone Rosai: nuova luce su un passato di arte e ombre foto | Montevarchi | Palazzo del Podestà | Dal 21 gennaio al 6 giugno 2021 Ottone Rosai: nuova luce su un passato di arte e ombre In mostra in provincia di Arezzo una selezione di opere di Ottone Rosai risalenti ventennio tra le due Grandi Guerre.   Corrispondenze sul filo del contemporaneo: Caravaggio, Burri, Pasolini foto | Rovereto | Mart | Dal 10 ottobre al 9 dicembre 2020 Corrispondenze sul filo del contemporaneo: Caravaggio, Burri, Pasolini Epoche lontane tra loro si confrontano al Mart, che propone nuove chiavi di lettura dell’arte italiana, alla ricerca delle connessioni tra la storia, i grandi classici e i linguaggi del XX secolo.   Oltre il museo: Anticipazioni di una grande mostra foto | Anteprime online dal 29 novembre 2020 | Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto Oltre il museo: Anticipazioni di una grande mostra In anteprima sul web echi di un altro secolo, per continuare a sognare tempi migliori.   Oltre il museo: Fotografie dal MAST foto | Le mostre online della Fondazione MAST di Bologna | Da novembre 2020 Oltre il museo: Fotografie dal MAST Aspettando tempi migliori, è possibile visitare online le mostre fotografiche del MAST di Bologna e scoprirne i contenuti inediti.