Cenni biografici

Kubrick
 

20/09/2001

Stanley Kubrick nasce a New York il 26 luglio del 1928, nel Bronx, da una famiglia ebrea originaria dell’Europa centrale. Il padre è un medico che offre ai figli un buon tenore di vita e trasmette loro la passione per il jazz, gli scacchi, la fotografia. Stanley diventerà oltre ad un fotografo professionista anche un ottimo giocatore di scacchi e un buon batterista jazz. A tredici anni Stanley riceve la sua prima macchina fotografica: si rifiuta di ricevere insegnamenti per l’uso con un semplice “grazie, voglio scattare a modo mio”. A diciassette anni diviene aiuto fotografo per la prestigiosa redazione di “Look”. Fallito l’ingresso all’università per voti troppo bassi entra in pianta stabile nella rivista e dopo alcuni servizi fotografici nel 1948 arriva il momento della svolta: la fotostoria sulla giornata di un pugile, “Prizefighter”, avrà un seguito nel 1951 con il cortometraggio “Day of the fight”. Ormai Kubrick passa al cinema ma con il rigore formale di un fotografo, una curiosità di catturare immagini che verrà notata dallo scenografo di “Barry Lyndon” Ken Adams: “fissava l’arredo e la disposizione della camera da letto e trovava dei particolari che io non avrei mai notato, ai quali dava poi importanti connotazioni. Io ero poi interessato all’architettura e alla mobilia solo in funzione delle riprese. Per Stanley non era così. Era catturato dai dettagli di chi ci aveva vissuto; di quello che facevano; di quello che pensavano.” Schivo, riservato attento alla propria privacy, ha avuto tre mogli e due figlie, delle quali una cantante d'opera e l'altra compositrice musicale. Stanley Kubrick si è spento a causa di un attacco cardiaco il 7 marzo del 1999 nella sua casa settecentesca immersa nel verde nell'Herdfordshire, vicino Londra. Robert Altman ha dato una splendida definizione di com’era il Kubrick artista: "… sapeva controllare tutto della sua visione senza mai scendere a compromessi, fatto molto raro. Non ne vedremo altri così. Era ferocemente individualista, non faceva nessuna concessione. I suoi film sono delle grandi opere, che dureranno per sempre". FILMOGRAFIA 1949 Day of the fight (t.l. Il giorno del combattimento) 1951 Flyng Padre (t.l. Il padre volante) 1953 The seafarers (t.l. I marinai) 1953 Fear and desire (t.l. Paura e desiderio) 1955 Il bacio dell’assassino (Killer’s kiss) 1956 Rapina a mano armata (The killing) 1957 Orizzonti di gloria (Paths of glory) 1960 Spartacus (Spartacus) 1962 Lolita (Lolita) 1963 Il dottor Stranamore, ovvero come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba (Dr. Strangelove, or how I learned to stop worrying and love the bomb) 1968 2001: Odissea nello spazio (2001: a space Odissey) 1971 Arancia meccanica (A clockwork orange) 1975 Barry Lyndon (Barry Lyndon) 1980 Shining (The Shining) 1987 Full metal jacket (Full metal jacket) 1999 Eyes wide shut (Eyes wide shut)

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >