Mirò, tra pittura e scultura

Siesta di Joan Mirò
 

01/09/2004

In un quadro, dobbiamo poter scoprire cose nuove ogni volta che lo vediamo. Ma possiamo guardare un quadro per una settimana e non pensarci mai più. Possiamo anche guardare un quadro per un secondo e pensarci tutta la vita. Joan Miró Il Mart, la Fondazione Maeght di Saint-Paul de Vence in Francia e lo State Russian Museum di San Pietroburgo, presentano una delle mostre più interessanti del prossimo autunno, ‘Joan Miró, pittore e scultore’. Oltre 100 opere, di cui 60 sculture, 5 dipinti e oltre 30 tra disegni, acquerelli e arazzi realizzati dall’artista catalano. La mostra di Rovereto segue la prestigiosa tappa allo State Russian Museum di San Pietroburgo, l’appuntamento italiano è arricchito da circa venti importanti lavori eccezionalmente prestati solo al Mart, tra cui una grande scultura da giardino, intitolata “Personaggio”, un bronzo del 1970. Aimé Maeght fu mercante e amico intimo di Mirò, da questa amicizia rimane straordinaria collezione presso la Fondazione Maeght di un numero rilevante di opere, in particolare sculture, dipinti, arazzi e grafica dell’artista catalano. Nato a Barcellona nel 1893, Joan Miró inizia la sua attività inseguendo esempi fauve. Nel 1919 è a Parigi e, grazie a Picasso, Miró tenta la strada del cubismo, subito abbandonata per una più forte inclinazione al mondo visionario e surreale. Joan Miró, pittore e scultore Opere dalla Fondazione Maeght Mart Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto Mart Rovereto - 11 settembre / 28 novembre 2004 Corso Bettini, 43 38068 Rovereto (Tn) Tel. 0464 438887 fax 0464 430827 call center 800 – 397760 (numero verde) www.mart.trento.it info@mart.trento.it Orari: martedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica 10.00 – 18.00 venerdì 10.00 – 21, lunedì chiuso Biglietti: Intero 8 €, Ridotto 5 €

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >