Trajectory

Cuppa di Jonathan Feldschuh
 

03/08/2004

Le opere di Jonathan Feldschuh, uno dei più importanti esponenti della corrente astratta americana, in mostra a Como, dal 18 settembre, presso Marella Project Space 1. “Trajectory” presenta quindici lavori recenti di Feldschuh (New York, 1964), artista che appartiene a quella generazione che, a partire dagli anni ’80, ha dimostrato un interesse sempre più crescente verso l’innovazione scientifica, sia per i temi che per quanto riguarda l’uso del mezzo espressivo. Le sue tele di canapa e le sue tavole sono indefinite e misteriose, sospese tra il naturale e il magico, e rappresentano delle formiche sembrano ottenute attraverso l’osservazione al microscopio di una cellula realizzata poi al computer. Feldschuh, laureato in fisica ad Harvard, introduce una concezione scientifica nel suo modo di dipingere, in questo modo, l’artista newyorkese si allinea alle nuove tendenze dell’astrazione americana, una cultura che unisce influenze tecnologiche alla musica elettronica, a Internet. Le sue tele rappresentano delle sovrapposizioni costanti di materiche pennellate di colori acrilici a squarci cromatici di tono più chiaro, vari livelli cher dischiudono l’immagine. JONATHAN FELDSCHUH TRAJECTORY 18 settembre – 23 ottobre Como, Marella Project space 1 (via Milano, 27) Orari: mercoledì e giovedì, dalle 15 alle 20; venerdì e sabato, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 20; chiuso lunedì, martedì e festivi. Ingresso libero Per informazioni: tel/fax 031265375

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >