Roma | WeGil | dal 22 luglio al 31 agosto 2020

Nel cuore dell'estate romana di un'annata epocale, Max Papeschi si ritrova ad innescare un puntualissimo cortocircuito spaziotemporale che riflette sul presente planetario attraverso il riverbero di un passato prossimo tutto italiano.

Col consueto passo sincronizzato ai tempi, il nuovo progetto artistico di Papeschi dal titolo HIC SUNT LEONES, sotto l'egida di una curtela d'eccezione come quella di Gianluca Marziani, apre le porte del palazzo trasteverino che, a dispetto della sua mirabile architettura, fu a suo tempo culla e sede storica della fulgente Gioventù Italiana del Littorio (GIL).

L'emblematico edificio, oggi ribattezzato WeGil, ospita nel 2020 l'ultima mirabolante creazione del cotroverso artista milanese, una spiazzante, allucinata visione che si spalanca sull'assurdità dei tempi, ispirandosi ad un celeberrimo ritornello del ventennio fascista.

La mostra, promossa da Regione Lazio, è organizzata da LAZIOcrea S.p.a. in collaborazione con la Fondazione Maimeri e l’art director Flavia Vago e prodotta da GV Srl, con i media partner Radio Rock e ARTE.it.
Guest star, Topo Gigio e Maurizio Temporin.

Pregasi di stenersi se non dotati di una certa dose di sense of humor.

Leggi anche:
HIC SUNT LEONES
L'insostenibile leggerezza di Max
Incontro ai vertici ai confini dell'assurdo
Un, due, tre, Welcome to North Korea!
ARTE.it media partner di MAX PAPESCHI - THE BEST IS YET TO COME
 

FOTO


HIC SUNT LEONES o del paradosso dietro l'angolo

Max Papeschi, HIC SUNT LEONES - Non soltanto delle differenze, ma delle superiorità nettissime, 2020 | © Max Papeschi
Max Papeschi, HIC SUNT LEONES - Non soltanto delle differenze, ma delle superiorità nettissime, 2020 | © Max Papeschi
   
 
  • Max Papeschi, HIC SUNT LEONES - Non soltanto delle differenze, ma delle superiorità nettissime, 2020 | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, HIC SUNT LEONES - Aspetta e spera che già l'ora si avvicina!, 2020 | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, HIC SUNT LEONES - Noi marceremo insieme a te, 2020 | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, HIC SUNT LEONES - Sarai in Camicia Nera pure tu, 2020 | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, HIC SUNT LEONES - Noi te daremo un'altra legge e un altro Re, 2020 | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, NaziFuckingMouse, 2008 | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, Product Placement | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, Just Married | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, NaziSexyMouse, Dalla serie NaziSexyMouse, 2008 | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, The Falling Frog, Dalla serie From Hiroshima with Love, 2010 | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, Saving Private Marshmallow | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, Verily, verily, I say unto you, that one of you shall betray me , Dalla serie The Golden Cage, 2018| © Max Papeschi
  • Max Papeschi, The Birth of the Leader, Dalla serie The Leader is Present, 2016 | © Max Papeschi
  • Max Papeschi, Three Men and a War, Da La Société du Spectacle, 2014 | © Max Papeschi
   

COMMENTI

VEDI ANCHE


Shepard Fairey + Sten Lex. Tra dissenso e rinascita foto | Roma | Galleria d'Arte Moderna | Dal 17 settembre al 22 novembre 2020 Shepard Fairey + Sten Lex. Tra dissenso e rinascita Oltre i confini dell'arte: incontri a Romarama, il programma di eventi culturali promosso da Roma Capitale.Shepard Fairey. 3 decades of dissent + Sten Lex. Rinascita   L’ultimo romantico foto | Parma | Fondazione Magnani-Rocca | Dal 12 settembre al 13 dicembre 2020 L’ultimo romantico Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 dedica una grande mostra in tributo a Luigi Magnani, tra i più eminenti uomini di cultura del suo tempo.   Una notte al Louvre con Leonardo da Vinci foto | Una notte al Louvre. Leonardo da Vinci Al cinema 21 - 22 - 23 settembre 2020 Una notte al Louvre con Leonardo da Vinci Arriva nelle sale il film che svela i segreti della mostra parigina che ha celebrato i 500 anni dalla morte di Leonardo.   Le meraviglie di Siracusa, senza Caravaggio foto Le meraviglie di Siracusa, senza Caravaggio "La più grande e più bella delle città" secondo Cicerone, Siracusa offre oggi ai visitatori una testimonianza unica dello sviluppo della civiltà mediterranea nell'arco di tre millenni, con una stratificazione archeologica, artistica e culturale greca, romana, bizantina, normanna, ...   I simboli di Previati, il Maestro che guardava al futuro foto | Ferrara | Castello Estense | Fino al dicembre 2020 I simboli di Previati, il Maestro che guardava al futuro Ferrara onora Gaetano Previati con una grande mostra dedicata alla sua opera, alchimia artistica tra Simbolismo e Futurimo a cavallo tra due secoli.   Yves Klein. Les éléments et le couleurs foto | Mondo | Domaine des Etangs di Massignac | Dal 25 giugno 2020 al 29 gennaio 2021 Yves Klein. Les éléments et le couleurs Una rara opportunità per scoprire, attraverso una visione trasversale e tematica, l'opera di Yves Klein, precursore di molte Arti.   Aquileia. Patrimonio dell'Umanità foto | Aquileia. Patrimonio dell'Umanità Aquileia. Patrimonio dell'Umanità Alla scoperta dei tesori del sito UNESCO di Aquileia, la città friulana con 2200 anni di storia.   Caravaggio, il trionfo della bellezza foto | Le opere più belle di Michelangelo Merisi Caravaggio, il trionfo della bellezza La luce, l'intensità, la natura e gli uomini.   Elliott Erwitt. Icons foto | Rome | WeGil | Dal 18 maggio al 12 luglio 2020 Elliott Erwitt. Icons Riapre a Roma il 18 maggio 2020, con proroga fino al 12 luglio, la mostra dedicata ad uno dei più grandi Maestri della fotografia contemporanea.   Tiziano, un secolo di capolavori foto | Tiziano Tiziano, un secolo di capolavori Le mille sfumature del Cinquecento nei capolavori di Tiziano.   Da Il bacio di Klimt a Il bacio di Hayez, l'amore nell'arte foto | Viaggio nell'arte e nell'amore Da Il bacio di Klimt a Il bacio di Hayez, l'amore nell'arte Da Klimt, a Hayez, Rodin e Caravaggio. Quando l'arte incontra l'amore.   Giambattista Piranesi. Architetto senza tempo foto | Bassano del Grappa | Palazzo Sturm | Dal 20 giugno al 19 ottobre 2020 Giambattista Piranesi. Architetto senza tempo La città di Bassano del Grappa celebra con una grande mostra il terzo centenario della nascita del massimo protagonista dell’incisione veneta del Settecento.