Pieter Bruegel Il Vecchio, Dodici proverbi fiamminghi su piatti in legno

Pieter Bruegel il Vecchio, Dodici proverbi fiamminghi su piatti in legno, 1558, Olio su tavola, 98.4 X 74.5 cm, Anversa, Museum Mayer van der Bergh

 

INDIRIZZO: Anversa, Museum Mayer van der Bergh, Lange Gasthuisstraat 19

DESCRIZIONE: I proverbi fiamminghi hanno costituito un importante e giocoso spunto per le opere di Pieter Bruegel.  I dodici medaglioni - probabilmente utilizzati inizialmente come piatti - che l'artista realizzò nel 1558, vennero presto assemblati in un unico pannello e oggi sono conservati presso il Museo Mayer van der Bergh di Anversa.

Con un pizzico di umorismo, il pittore ci ha lasciato, su una sola tavola, diverse locuzioni, oggi cadute in disuso, che descrivono comportamenti degli uomini considerati al tempo insensati, immorali o bizzarri.

Nel padiglione centrale della tavola è raffigurato il diavolo intento ad ascoltare una confessione, mentre, sulla destra, un frate maschera Gesù Cristo con una barba o ancora una donna pone sulle spalle del marito un mantello azzurro con un cappuccio, a simboleggiare il tradimento.

Questa sorta di “mondo alla rovescia” ha fortemente attratto il pittore che ha posto il suo sguardo scettico e puntuale sui suoi contemporanei.
In alto, il testo latino spiega lo scopo delle scene raffiguranti la vita di tutti i giorni: fornire in modo scherzoso buoni consigli e condannare alcune forme di comportamento.


FOTO



MOSTRE